download

In primavera si risveglia l’organismo : ecco qualche piccolo consiglio per sentirsi al top e per dare inizio a piccoli cambiamenti della routine quotidiana.

L’intento, infatti, è quello di riuscire a disintossicare sia il corpo sia la mente da abitudini e pensieri malsani e “tossici”. Tra questi ultimi troviamo la tendenza a chiudersi in se stessi, a sviluppare un infondato senso di inadeguatezza e a limitare le uscite all’aria aperta.

Per quanto riguarda il corpo, la primavera è il periodo per eccellenza utile a sgonfiarsi e sentirsi più leggeri, complici una nuova luce e alimenti sani e colorati. Provare a seguire qualche consiglio può aiutare a risvegliare il metabolismo e il buonumore.

ll risveglio è uno dei momenti perfetti per regalarsi il primo piacere della giornata. In questo caso si tratta di un piacere del palato, che diventa però anche un aiuto per ritrovare la linea perduta durante l’inverno, per colpa di sedentarietà ed alimentazione “pesante”.

La prima colazione diventa, quindi, un momento fondamentale da riempire con cibi sani ma golosi e presentati bene, su tovagliette colorate in grado di risvegliare immediatamente il buonumore.

Molto utili a risvegliare l’organismo sono anche i cereali integrali che, grazie all’elevato contenuto di fibre, aiuteranno a smaltire più rapidamente le tossine accumulate.

Godere dei profumi e degli aromi inusuali è una vera e propria forma di meditazione, nonché un modo per invertire la rotta al cattivo umore e alla stanchezza.

L’aromaterapia è un valido alleato del cambio di stagione e punta tutto sulle incredibili proprietà degli oli essenziali (vaporizzati in casa oppure utilizzati nella routine beauty quotidiana). Se si avverte il bisogno di relax, per esempio, si possono scegliere gli oli essenziali di lavanda, arancio e geranio (quest’ultimo dall’effetto armonizzante). Se invece il problema è la mancanza di energia, limone e menta piperita risveglieranno la voglia di fare e di tornare attivi.

Un’ulteriore versione dell’aromaterapia? Passeggiare in un parco o in aperta campagna, annusando erbe aromatiche selvatiche e fiori.

Meditare mantiene giovane il cervello perché preserva il tessuto cerebrale. Infatti, la nostra materia grigia diminuisce con l’avanzare dell’età e la meditazione funziona come un incredibile e insospettabile anti-age.

Inoltre, è ormai stato pienamente dimostrato quanto la meditazione sia efficace anche per combattere ansia, stress e depressione nonché per aiutare il dimagrimento (calma, per esempio, gli attacchi di fame nervosa).

La primavera potrebbe rappresentare l’incipit ideale per avvicinarsi alla pratica della meditazione. Esistono numerosi modi di meditare e la scelta, solitamente, è guidata proprio dall’istinto: tradizione indiana, scuola giapponese…ciascuno può individuare la propria oasi di benessere emotivo.

L’arrivo della primavera può rappresentare anche il momento perfetto per un cambiamento interiore che porti ad essere più aperti nei confronti del mondo: lasciamo entrare la luce e lasciamoci pervadere dal calore e da una nuova prospettiva e circondiamoci di persone il più possibile positive e solari.

 

No Comment

You can post first response comment.

Leave A Comment

Please enter your name. Please enter an valid email address. Please enter a message.