cristallo-terapia_slall

 

La cristallo terapia è una pratica di guarigione antica e consiste nel posizionamento dei cristalli sul corpo e nello spazio circostante. Uno dei modi più semplici per contribuire ad equilibrare l’intero sistema dei Chakra, è quello di scegliere la pietra del colore appropriato. Questo darà ad ogni Chakra una nuova spinta di energia verso se stesso, senza alterare le energie e l’armonia complessiva.
I Chakra sono 7 centri energici attraverso i quali scorre l’energia utile al corpo ed alla mente.
E’ importante capire cosa rappresenta ogni Chakra e che cosa si può fare affinché l’energia circoli liberamente.
1) Chakra della Radice: tra coccige e pube, problemi emotivi. Indipendenza economica, soldi e cibo.
2) Chakra Splenico: capacità di accettare gli altri e le nuove esperienze. Abbondanza, benessere, piacere, sessualità. Localizzato nel basso addome.
3) Chakra del Plesso Solare: capacità di essere fiduciosi. Localizzato nella parte superiore dell’addome. Autostima, fiducia in se stessi.
4) Chakra del Cuore: capacità di amare. Amore, gioia, pace interiore. Localizzato al centro del petto, appena sopra il cuore.
5) Chakra Gola: capacità di comunicare. Comunicazione, espressione dei sentimenti, verità. Localizzato nella gola.
6) Chakra del Terzo Occhio: capacità di concentrarsi. Intuizione, immaginazione, saggezza, capacità di prendere decisioni. Localizzato nella fronte.
7) Chakra della Corona: capacità di pensiero strategico. Armonia tra l’individuo, il divino e la realizzazione di sè. Localizzato in testa.
A differenza delle mediche convenzionali, che si concentrano sul trattamento di un disturbo per volta, la cristallo terapia approccia il paziente nel suo complesso, prestando attenzione alla sfera emotiva. Il benessere della psiche equivale alla salute del corpo.
I cristalli sono stati usati per migliaia di anni. La loro bellezza estetica evoca relax, pace interiore, armonia.
Sono sempre più le persone che si avvicinano alla cristallo terapia, intesa non solo come pratica psico-fisica ma come stile di vita e pensiero nuovo.
La cristallo terapia non è una pratica non invasiva, ma rilassante, naturale, piacevole. Che si creda o no nelle proprietà curative dei cristalli, provare una seduta, offre la possibilità di godere di un pò di relax, permettendo al corpo di entrare in contatto con le energie positive dimenticate.
La cristallo terapia si basa sul presupposto che i cristalli possono comunicare con le energie che scorrono nel corpo e con quelle che lo circondano. Al microscopico, un cristallo è una rete continua di motivi geometrici: ioni, atomi e molecole. Secondo la cristallo terapia, ogni cristallo ha una propria carica elettromagnetica unica. Queste cariche, o vibrazioni, dovrebbero interagire con i centri energetici del corpo per rimuovere i blocchi e ripristinare un sano flusso, attraverso il corpo e la mente.
I terapisti scelgono i cristalli con attenzione, per ogni singolo paziente, in quanto ognuno ha un potere di guarigione ben preciso. Ogni cristallo è posizionato nelle zone Chakra, a creare una griglia che stimoli il flusso dell’energia.
Il colore del cristallo è scelto in modo da farlo corrispondere con il colore presunto di ogni punto di energia sul corpo. Dal coccige alla testa i colori sono: rosso, arancione, giallo, verde, blu, indaco e violetto.
Sono questi i sette colori dei Chakra.
Mal di testa, sonno disturbato, calo di energia, mancanza di desiderio sessuale, difficoltà di concentrazione, stress psico-fisico.
L’uso dei cristalli risale ai tempi dell’Antico Egitto. Sono sempre stati utilizzati, oltre che per creare gioielli e cosmetici, anche per ritrovare la salute psico-fisica. Ad esempio, il topazio era utilizzato per allontanare gli spiriti maligni.In Greci, l’ametista era indossata per evitare di ubriacarsi. i soldati associavano il ferro a Marte, il dio della guerra. Prima di ogni battaglia si strofinavano addosso l’ematite, perché ciò li avrebbe resi più forti.
Gli Aztechi ed i Maya utilizzavano la giada per la guarigione dei rene. Se non avete mai provato alcuna forma di terapia alternativa o complementare, l’idea di sottoporsi alla cristallo terapia può lasciare scettici.
Piuttosto che partire subito dalla diagnosi di un problema fisico, si valuta la condizione emotiva. In questo modo il terapista sceglie i cristalli più idonei per il ripristino dell’equilibrio.
Come per la maggior parte delle terapie alternative o complementari, per prima cosa il terapista ha necessità di conoscervi: storia medica, stile di vita, emotività. Seduti o sdraiati, il terapista infonde un profondo stato di rilassamento, prima di posizionare i cristalli sul corpo ed intorno a voi.
Durante la prima seduta, potreste avvertire formicolii. Non c’è da preoccuparsi, è semplicemente il corpo carico di energia. Il terapista sa come allontanare il disagio.
Ogni cristallo possiede una diversa energia ed è abbinato ad un fastidio o malattia. Ad esempio, l’ametista è usata in caso di problemi di stomaco e fegato.
Le energie possono essere: calmanti, rinvigorenti, purificanti, protettive, addolcenti.
Esempi di cristalli utilizzati durante la terapia, sono:
acquamarina di colore turchese pallido;
ametista, di colore lilla traslucido;
corniola, di colore rosso intenso;
aventurine verde, di una delicata tonalità di verde;
onice nero, una pietra nera levigata e lucida.

No Comment

You can post first response comment.

Leave A Comment

Please enter your name. Please enter an valid email address. Please enter a message.